NUOVE MODALITA’ DI REDAZIONE DEGLI ATTI AMMINISTRATIVI

Pubblicato il 28 maggio 2024 • Comune

È stato attuato alla fine dell’anno 2023, dopo una fase di sperimentazione, il progetto di scrivere gli atti amministrativi – iniziando dalle deliberazioni degli organi collegiali (Giunta e Consiglio comunale) – con modalità semplificate, nell’ottica di renderli facilmente leggibili e comprensibili a tutti gli interessati, ad iniziare dai cittadini. Se, di fatto, gli atti amministrativi hanno un valore giuridico, essi costituiscono anche uno strumento di comunicazione e come tali devono essere pensati. Devono, perciò, essere sia legittimi ed efficaci dal punto di vista giuridico, sia comprensibili, cioè di fatto efficaci, dal punto di vista comunicativo.

Sottolinea, infatti, il Sindaco, Alberto Facchetti, che “gli atti amministrativi dovrebbero essere scritti pensando a chi li legge. Tutti i Comuni pubblicano le proprie deliberazioni sui siti internet istituzionali, ma il più delle volte si tratta di testi lunghissimi, scritti con un linguaggio molto formale, contenenti innumerevoli richiami e ripetizioni, che per un normale cittadino, ma non solo, talvolta è assai difficoltoso comprendere pienamente di cosa si tratta. Diciamolo, i più perdono la pazienza ancor prima di aver letto tutto il testo.”.

Gli obiettivi che il Comune ha dichiarato di voler conseguire con l’attuazione di questo progetto non soltanto la semplificazione dei provvedimenti amministrativi in senso stretto, ma anche una maggiore celerità dei procedimenti (i funzionari dovranno dedicare meno tempo alla scrittura degli atti) e una maggiore trasparenza dell’attività dell’Ente, grazie alla facile comprensione delle decisioni assunte da parte di chiunque. 

La concretizzazione di questo progetto, conclude il Sindaco, “è stata resa possibile dalla nostra coesa squadra di validi Funzionari, che ha accolto con il giusto spirito la proposta avanzata ad inizio anno dal Segretario generale dell’Ente, dott.ssa Adriana Salini, che ringrazio per il supporto che sta costantemente dando agli uffici, non soltanto in questo caso, ma per tutto ciò che è fondamentale al fine di garantire la legittimità dell’azione amministrativa.”

Da gennaio 2024, per le stesse finalità, il Comune di Coccaglio ha iniziato ad applicare il nuovo metodo anche alle determinazioni dirigenziali.

Concludendo, semplificare è possibile, l’importante è iniziare. 

                                                                                                            Il Sindaco

                                                                                                      Alberto Facchetti.