CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA (C.I.E.)

 

La carta d’identità è un documento di riconoscimento.
Per i minori il “lasciapassare” non esiste più, il documento che identifica il minorenne è la carta d’identità.L’art.10 – terzo comma – del Decreto Legge n. 78/2015 recante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”  ha introdotto la nuova carta di identità in formato elettronico (CIE).

La nuova CIE sostituisce la precedente carta di identità elettronica e la carta di identità cartacea che non verrà più rilasciata dal momento dell’attivazione del servizio di rilascio della CIE.  

Validità per l’estero

La carta d’identità permette di andare all’estero nei paesi dell’Unione Europea e in quelli che hanno stipulato con l’Italia appositi accordi.
Vi consigliamo comunque, prima di fare un viaggio all’estero, di informarvi in Comune o in Questura se la validità del documento per l’espatrio nel paese in cui dovete andare non sia stata temporaneamente sospesa, o se non si sia aggiunto un nuovo paese all’elenco.

Per gli stranieri

I cittadini stranieri, regolarmente iscritti all’anagrafe, possono avere soltanto la carta d’identità non valida per l’espatrio perché, per recarsi all’estero, devono usare i documenti rilasciati dai rispettivi Stati d’origine.

PER I MINORI

I minorenni possono avere la carta di identità valida per l’espatrio solo con il consenso di entrambi i genitori o di chi esercita la potestà genitoriale.
I genitori (con il proprio documento di riconoscimento) e il minore devono andare agli sportelli dell’ufficio Anagrafe portando con sé 1 fotografia formato tessera del bambino.

Attenzione! Entrambi i genitori devono obbligatoriamente accompagnare il minore. Non è possibile delegare nonni, fratelli o altri parenti.

Se avete figli minori

I maggiorenni con figli minori possono avere la carta di identità valida per l’espatrio solo con il consenso dell'altro genitore o di chi esercita la potestà genitoriale. (Scarica l'allegato)

La carta d’identità rilasciata ai minori di 3 anni vale 3 anni.

La carta d’identità rilasciata ai minori tra i 3 e i 18 anni vale 5 anni.

Il minore di quattordici anni, deve viaggiare con uno dei genitori o di chi ne fa le veci.
Per andare all’estero è necessario che nel documento siano scritti i nomi dei genitori o di chi ne fa le veci, se non ci sono recatevi in anagrafe per rifare la carta d’identità.
Per viaggiare solo in Italia non è necessario rifare il documento, basta munirsi di un certificato di nascita con i nomi di chi esercita la potestà genitoriale.
La carta d’identità viene rilasciata anche ai cittadini minorenni stranieri che hanno passaporto e permesso di soggiorno e ha validità solo sul territorio italiano.

Carta d’identità per chi non è residente a Coccaglio

Se non risiedi a Coccaglio, puoi richiedere la carta d’identità nel nostro comune solo se non puoi andare nel tuo comune di residenza per motivi gravi, dimostrabili e documentati.

SCADENZA

La carta d’identità rilasciata ai maggiorenni vale 10 anni più i giorni che mancano per arrivare alla data di nascita del titolare.

Esempio: il mio compleanno è il 29 ottobre, mi rilasciano la carta d’identità il 23 febbraio 2012, la carta non scade il 23 febbraio 2022 ma è valida fino al 29 ottobre 2022.

E’ possibile rinnovare la carta d’identità anche sei mesi prima della scadenza (art. 2/10 della legge 127/97).

Come farla

Il rilascio della carta di identità elettronica avviene esclusivamente previo prenotazione di un appuntamento presso gli sportelli dell’ufficio Anagrafe e verrà fissato dopo aver ritirato tutti i documenti necessari.  

Giorni e orari per gli appuntamenti:

MARTEDI'        dalle 14:30 alle 16:30

MERCOLEDI'   dalle 08:30 alle 09:30   e dalle 17:00 alle 18:00

VENERDI'         dalle 08:30 alle 09:30

SABATO           dalle 09:00 alle 10:00

L'interessato deve presentarsi allo sportello, nel giorno e nell’ora stabiliti, munito di:

  • codice fiscale (tessera C.R.S.);
  • precedente carta di identità (o della denuncia alle Forze dell’Ordine in caso di smarrimento o di furto);
  • n. 1 fotografia, formato tessera larghezza 35 mm – altezza minima 45 mm, recente  (cioè scattata al massimo 6 mesi prima – cfr. nota Ministero Affari Esteri del 29/11/2005).
  • Documentazione necessaria compilata in tutte le sue parti;
  • I cittadini che appartengono a Paesi esterni alla comunità europea devono presentare il passaporto e il permesso di soggiorno valido.

 

L’Ufficiale d’Anagrafe:

  • acquisisce i dati biometrici (impronte digitali),
  • acquisisce la firma autografa,
  • riceve l’eventuale manifestazione di volontà in ordine alla donazione di organi e tessuti;
  • acquisisce l’indicazione del luogo in cui la nuova CIE deve essere recapitata dopo l’emissione (è possibile anche indicare l’Anagrafe del Comune di Coccaglio);
  • controlla che non vi siano condizioni ostative al rilascio di un documento valido per l’espatrio.
  • invia immediatamente via web la richiesta di produzione della CIE al Ministero dell’Interno;
  • rilascia al cittadino una ricevuta che comprende la prima parte di un codice PIN/PUK che permetterà di utilizzare la CIE per usufruire di tutti i servizi della P.A. che richiedono l’autenticazione in rete.

 

In caso di furto o di smarrimento della carta, è necessario fare immediatamente denuncia alla Polizia di Stato, ai Carabinieri o alla Polizia Locale. La denuncia in originale va portata allo sportello Anagrafe per fare la nuova carta d’identità.
n.b. Non è possibile autocertificare lo smarrimento o il furto della carta d’identità.

In caso di deterioramento della carta d’identità, è necessario riconsegnare il documento deteriorato o quello che ne rimane, purché permetta il riconoscimento della persona (fotografia integra o numero completo carta identità).

Quanto costa

€   22,00  per il rilascio o il rinnovo della carta d’identità.
€   27,00  per il duplicato di una carta d’identità smarrita, rubata o deteriorata.

La somma di 22,00 o € 27,00 va pagata presso gli sportelli del Settore Servizi Demografici al momento del rilascio della ricevuta di emissione della CIE.

Il pagamento deve essere effettuato in contanti.

Attenzione! Controllate sempre i dati personali comunicati nel modulo!

CONSEGNA DELLA CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

La consegna della carta dì'identità elettronica NON E' IMMEDIATA e avviene entro i sei giorni lavorativi dalla richiesta di emissione ed è inviata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS), presso:

-gli sportelli dell'Ufficio Anagrafe;

-all'indirizzo dichiarato dal cittadino.

Poste italiane spa (o altro soggetto eventualmente incaricato da IPZS) effettuerà tre tentativi di consegna all’indirizzo dichiarato dal cittadino e, in caso di impossibilità di recapito, depositerà presso di sé il plico per 60 giorni dandone avviso al cittadino. Nel caso in cui non si provveda al ritiro del plico, la carta verrà restituita all’IPZS che procederà all’annullamento della carta e ne darà notizia all’Anagrafe.

N.B.: considerati i tempi di prenotazione e di consegna della nuova CIE, é necessario che i cittadini richiedano in anticipo l’emissione del nuovo documento elettronico dato che non sarà più possibile il rilascio “a vista” della carta di identità.

 

SERVIZIO A DOMICILIO PER ISTRUTTORIA PRATICA EMISSIONE CIE A PERSONE IMPOSSIBILITATE A RECARSI IN COMUNE

I cittadini residenti nel Comune di Coccaglio che sono impossibilitati, per motivi di salute, a recarsi presso gli uffici del Settore Servizi Demografici possono richiedere il rilascio o il rinnovo della carta di identità elettronica (CIE) al proprio domicilio.

L’Ufficiale di Anagrafe, entro un termine massimo di 10 giorni dalla richiesta, si recherà presso l’abitazione del richiedente o presso la Casa di Riposo “Fondazione Pompeo e Cesare Mazzocchi Onlus” – Via Carera, 28 in cui il richiedente si trova ricoverato (purché situato nel territorio del Comune di Coccaglio) per completare l’istruttoria della pratica di rilascio della CIE e successivamente invierà la richiesta di emissione all’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato (IPZS) che, entro i successivi 6 giorni lavorativi, recapiterà la carta all’indirizzo dichiarato dal richiedente.


Il servizio può essere richiesto facendo pervenire, da parte di un parente o altra persona maggiorenne, l’istanza allegata alla presente pagina direttamente  all’Ufficio Settore Servizi Demografici all’istanza deve essere sempre allegato:

  • il documento di identità scaduto o in scadenza in originale (oppure l’originale della denuncia alle Forze dell’Ordine nel caso di furto o smarrimento del documento d’identità);
  • una fotografia formato tessera recente (avente al massimo 6 mesi) del richiedente il rilascio/rinnovo. Un certificato medico attestante l’impossibilità a recarsi personalmente presso l’ufficio (non necessario per coloro che si trovano ricoverati presso la Casa di Riposo o sono collegati ad apparecchiature elettromedicali).


Il servizio non ha costi aggiuntivi rispetto al normale rilascio della carta d’identità elettronica.

CARTA D’IDENTITÀ CARTACEA

Dopo l’entrata a pieno regime dell’emissione della CIE (dal 16 aprile 2018) la carta d’identità cartacea sarà rilasciata, solo in casi eccezionali di reale e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche, oltre ai casi in cui il cittadino sia iscritto nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire).

Donazione di organi e tessuti. Una scelta in Comune

Esprimere il consenso o il diniego sulla donazione di organi e tessuti diventa più facile: da settembre puoi farlo in Comune!

Se sei residente a Coccaglio e sei maggiorenne, puoi dare il consenso o il diniego (cioè dire che sei contrario) quando fai o rinnovi la carta d’identità in anagrafe.

Cosa

Dare in vita il consenso o il diniego alla donazione degli organi e dei tessuti è una scelta consapevole, non un obbligo.

La legge garantisce la libertà di scelta sulla donazione: puoi dare il consenso o il diniego ed essere certo che la tua volontà sarà rispettata. Ricorda che puoi modificare in qualsiasi momento la decisione che hai preso. 

In ogni caso non esiste il silenzio assenso.

Come

Puoi decidere se vuoi o meno donare gli organi quando vieni in Anagrafe a fare la carta d’identità. Completa il modulo che puoi scaricare da questa pagina o ritirare allo sportello, indicando la tua volontà, firmalo e riconsegnalo all’operatore dell’anagrafe. Avrai una ricevuta. 

Trasmettiamo subito la tua decisione al Sistema Informativo Trapianti, la banca dati del Ministero della Salute che raccoglie tutte le dichiarazioni fatte dai cittadini, consultabile 24 ore su 24 in modo sicuro dai medici del coordinamento.

Chi

Tutti i cittadini maggiorenni possono fare la loro dichiarazione, non c’è limite di età.

Se cambio idea posso venire in comune a modificare la mia volontà?
Si, ma solo al prossimo rinnovo della carta d’identità.
Per modificare subito la tua decisione vai all’ASL.

Che scelta ho?
• posso dire sì, voglio donare: in questo caso i tuoi organi e tessuti saranno donati dopo la morte.
• posso dire no, non voglio donare: in questo caso non ci sarà donazione né di organi né di tessuti.
Se non mi esprimo la donazione è consentita solo se i familiari aventi diritto (il coniuge non separato, il convivente more uxorio, i figli maggiorenni, i genitori) non si oppongono.

Sono un cittadino iscritto all’Aire (anagrafe italiani residenti all’estero), cosa posso fare?
Anche tu puoi fare la tua dichiarazione quando fai o rinnovi la carta d’identità in Comune.

Ci sono altri modi per dare il consenso o il diniego?
Si, ecco cosa puoi fare:
• vai all’Asl o in una sede AIDO e fai lì la dichiarazione.

Allegati

DOMANDA RILASCIO CARTA D'IDENTITA' PER FIGLI MINORENNI

Note: Scarica l'allegato

MODULO DI ASSENSO PER GENITORI DI FIGLI MINORENNI

Note: Scarica l'allegato

MODULO PER RICHIESTA CARTA D'IDENTITA' PER PERSONA IMPOSSIBILITATA A RECARSI ALLO SPORTELLO

Note: Scarica l'allegato

MODULO PER LA DICHIARAZIONE DI CONSENSO/DINIEGO/NON ESPRESSIONE DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI

Note: Scarica l'allegato

Ultima modifica: Lun, 16/04/2018 - 15:45